Tra l’Acquario e Pesci, potrebbe formarsi un rapporto amoroso all’insegna dell’altruismo. Entrambi i segni sono molto idealisti e sempre pronti a dare una mano a coloro che necessitano aiuto.

Chi è nato sotto il segno dei Pesci, è sempre un po’ con la testa fra le nuvole e spesso si rifugia nel suo mondo di fantasia. Invece l’Acquario è quello che ha i piedi per terra, pragmatico e sempre alla ricerca di cose interessanti. Vediamo insieme alcuni aspetti per quanto riguarda la coppia Acquario e Pesci.

Rapporto amoroso Acquario e Pesci

Sia il nativo Pesci che l’Acquario lottano per la giustizia, per le cose giuste, per la verità in assoluto e per migliorare la propria vita e quella degli altri.

Tra i due, l’Acquario è quello più polemico e critico, mentre il suo partner chiude sempre un occhio soprattutto se si tratta di una persona che merita questo suo comportamento.

Questo rapporto, è molto affiatato, i due sono ottimi amici ancora prima di diventare amanti.

I litigi tra i due non sono frequenti, anche se l’Acquario, spesso si rivela essere superficiale nei confronti del suo partner. Il nativo Pesci, tante volte è un credulone, ingenuo e molto indulgente e questo irrita un po’ l’Acquario che vorrebbe vederlo più razionale, più potente. Succede spesso che il nativo Pesci si rifiuta di punire chi ha danneggiato il suo benessere e questo, porta l’Acquario su tutte le furie.

L’Acquario è quello che attacca sempre chiunque cerca di ferirlo e subito dopo prende le distanze, invece, il segno dei Pesci si lascia abbindolare e spesso dimentica i torti subiti.

L’Acquario è governato da Saturno e Urano, mentre il segno dei Pesci da Giove e Nettuno.

Ebbene, Urano, dona innovazione, rivoluzione e ribellione, Saturno fornisce tenacia e organizzazione per poter portare avanti tutti i progetti che la coppia desidera iniziare.

Giove è filosofico, mentre Nettuno è spiritualità. Le forze che questi due Pianeti donano al nativo Pesci, formano un individuo capace a capire anche gli aspetti più complicati di una determinata situazione.

Entrambi i partner, sono dotati di grandi risorse, sia intellettive che emotive.

L’aspetto migliore della coppia Acquario e Pesci

Il nativo Pesci è un segno d’Acqua, mentre l’Acquario è un segno d’Aria. Grazie alla razionalità dell’Acquario, insieme all’emotività del suo partner, si forma una relazione viva, stimolante e stabile.

Se i due partner si trovano in disaccordo su qualcosa, la comunicazione tra i due si interrompe e a quel punto è l’Acquario che deve imparare a pesare bene le parole nei confronti del nativo Pesci.

I due segni si trovano molto bene a collaborare insieme e nel rapporto si respira un’aria di serenità e tranquillità assoluta.

Anche se possono apparire disaccordi tra i due, entrambi sono capaci di riportare un perfetto equilibrio nella loro coppia.

Di solito, le tensioni si fanno sentire quando il partner Pesci si sente troppo messo da parte dal distaccato e freddo Acquario. In realtà l’Acquario, sembra freddo e distaccato ma in fondo lui non riesce ad esprimere il bene che vuole ad una persona dandole affetto.

Il segno dei Pesci è un segno Mutevole, invece l’Acquario è un segno Fisso, che ha sempre qualche iniziativa da proporre mentre il nativo Pesci si lascia avvolto dalle decisioni del suo partner.

Entrambi i segni sanno come ottenere ottimi risultati e non perdono il loro tempo in chiacchiere inutili. Nel momento in cui la noia entra nel loro rapporto, entrambi diventano di una freddezza unica e sembrano quasi totalmente disinteressati.

Sia l’Acquario che il nativo Pesci cercano sempre di rompere la routine, alimentando il rapporto con idee originale. Loro desiderano avere una relazione basata sulla sincerità e armonia.

Ricordati che con il Tema Natale, puoi ottenere ulteriori informazioni sulla compatibilità del tuo rapporto amoroso.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo con i tuoi amici. Se invece desideri avere un quadro astro-numerologico personalizzato, non esitare a contattarmi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *